Multibase

Percorsi Evolutivi

Massimo Castellani – Retrocausazione (Courtesy Arte Quantica)


Dai primi suoni emessi dagli essere umani per avvertire i propri simili di un pericolo (ad esempio l’avvicinarsi di una tigre), fino alle prime radici-base del suono, individuate, trasformando la vibrazione dell’eco in lettera e poi in parola… un’eco che risuona in tutti i Continenti.

Nei nostri studi saranno analizzati i segni primari che hanno portato alla nascita dei diversi alfabeti come quelli cinese e giapponese che nascono dai kanji; come l’alfabeto arabo che prende forma dalle dune del deserto; come il devanagari in India i cui segni verticali ricordano gli alberi delle fitte foreste.

Attraverso l’analisi della trasformazione avvenuta nei grandi gruppi linguistici del mondo (indo-europeo, uralo-altaico, sino-thaї, amerindo, semito-camito, ecc…) e il sincretismo rintracciabile nelle lingue, si ricercherà il loro punto di incontro e il modo in cui il loro evolversi si riverbera nella coscienza. Mutamenti evidenziati anche con gli studi interdisciplinari che tracciano il percorso del DNA mitocondriale(1).

Tali studi hanno confermato che tutta l’umanità si è differenziata a partire da un’antenata comune la cosiddetta “Eva mitocondriale”, il cui viaggio è iniziato dal corno d’Africa probabilmente dalla Rift Valley(2).
La ricostruzione delle linee del Dna mitocondriale ha evidenziato due percorsi separati: uno relativo ad un gruppo di sapiens che giunto nella penisola arabica si sarebbe stanziato in quei luoghi per poi, molto tempo dopo, dirigersi verso l’Europa; l’altro, invece, avrebbe continuato il suo viaggio verso Est… verso l’India, la Cina, il Tibet e il Giappone fino all’America.

Lasciando l’Africa, i nostri antenati hanno dato origine alle diverse popolazioni; i loro linguaggi attraverso i millenni e in base ai diversi paesaggi, si sono evoluti in culture differenti. Apparenti divisioni, queste, che hanno prodotto la separazione delle “menti degli uomini”. Il linguaggio costruendo la realtà mentale (dei singoli e dei gruppi), per libertà, può sostituirsi alla natura delle cose.

Attraverso queste onde migratorie, la struttura grammaticale e tonale delle varie lingue è stata quindi modellata e modulata dall’interazione degli uomini con gli ambienti.

Le distanze spaziali che si sono interposte tra le etnie hanno plasmato il pensiero e le menti fino a trasformarsi in un “giustificato” diritto di dominio di un popolo sull’altro (il più violento sul più mite e spiritualmente evoluto).

NOTE:

(1) ^ Queste ricerche ricostruiscono i percorsi effettuati dal genere umano tramite lo studio del Dna mitocondriale, che ogni essere umano eredita attraverso la linea di trasmissione materna.

(2) ^ Per un approfondimento consulta il cap. 1 “La variabilità climatica nel corso dei millenni” del testo “Il surriscaldamento politico della Terra” alla pagina web: http://www.multibase.hyst.eu//wp-content/uploads/sites/5/2017/06/1.1-lavariabilitaclimaticanelcorsodeimillenni.pdf